fbpx

L’olio extravergine di oliva è il miglior alleato della dieta mediterranea e della cucina buona e genuina in generale perché contribuisce al sapore ed al gusto dei cibi, sia usato durante la cottura che a crudo, per il tocco finale prima di servire in tavola.

Non molti sanno che può essere salutare se assunto al mattino, a digiuno: un cucchiaio d’olio, di buona qualità, assunto appena alzati contribuisce alla salute generale del nostro corpo. La sua ricchezza di acidi grassi e vitamine ha un benefico effetto anti-ossidante e anti-età sul nostro organismo: difende il benessere, preserva la giovinezza di corpo e mente, ha effetti positivi sulla pelle. Contribuisce a ridurre il livello della glicemia e, di conseguenza, nel tempo ci aiuta a ridurre il colesterolo. Ha molti effetti benefici anche sui nostri organi interni: stimola e depura l’intestino, è un alleato del fegato, può aiutare a sciogliere piccoli calcoli renali, è un ottimo sfiammante dello stomaco, stimola la cistifellea e, infine, ma non da meno, svolge un’azione benefica per il sistema cardiocircolatorio.

Gli studi recenti hanno confermato quanto già intuito un secolo e mezzo fa: l’olio extravergine di oliva è un protettore del nostro sistema gastrointestinale: se da un lato ne aiuta regolarità e funzionalità, dall’altro può prevenire l’insorgere di gastriti e ulcere ed essere d’aiuto nelle patologie oncologiche dell’apparato digerente e nella protezione delle mucose intestinali.

Ovviamente non ci si cura con l’olio: non sostituisce e non può essere usato al posto di medicinali in caso di patologie gravi, ma è altresì vero che un consumo costante (un cucchiaio a digiuno, tutti i giorni) ha sicuramente effetti benefici per gran parte del corpo.