fbpx

Gli olivi di Asproli

Le origini

Una proprietà agricola a 300 metri sul livello del mare. I vecchi olivi che ne fanno parte; il loro recupero; le prime produzioni di olio.
La condivisione con gli amici di un Olio Extra Vergine di Oliva di ottima qualità…

da "gioco" a passione

La produzione di olio extra vergine di oliva nasce quasi per gioco un po’ di anni fa, quando Marsilio Comodini, insieme al figlio Alessandro, decidono di raccogliere le olive dalle piante sulla loro proprietà: ne esce un prodotto di buona qualità, un olio che sentono “loro”.
Decidono di valorizzare gli olivi esistenti, pur non avendo molta esperienza nel settore: consultano un agronomo e apprendono che terreno ed esposizione sono ideali per un buon prodotto; trovano dei potatori esperti per sfoltire e curare gli alberi al meglio.
Arrivano nuovi raccolti ed aumentano le richieste di parenti ed amici a cui piace un olio “vero”, “genuino”: non basta a soddisfare le richieste!

da passione a lavoro

Perché non convertire i terreni incolti o seminativi non più produttivi, in nuovi oliveti?
In circa 3 anni di piantumazióne sono stati messi a dimora oltre 1.200 giovani olivi, prediligendo le cultivar tipiche del territorio.
Tutte le piante, per combattere la calura estiva, sono raggiunte da un sistema di microirrigazione a goccia.
Dove il terreno era più impervio, sono stati fatti dei terrazzamenti pur di aumentare la superficie olivetata.
Pian piano la produzione aumenta e continuerà a crescere, e così il gioco iniziale sta diventando un nuovo lavoro e Società Agricola Comodini cerca di svolgerlo al meglio.

Tre varietali e due blend

Moraiolo, Frantoio e Leccino sono le cultivar più diffuse nei nostri oliveti: danno oli diversi tra loro e, quando lavorate insieme, magari con l’aggiunta di altre varietà, esprimono il meglio del meglio…

PRIMI PASSI NEL MONDO DELL’OLIO

Passione e dedizione insieme a tanto impegno e lavoro danno i primi risultati: con il marchio COMODINI Exclusive Food l’olio di Agricola Comodini raggiunge il mercato.
Quantità ancora modeste, ma un prodotto di qualità che cerca di farsi strada nella realtà dell’Olio Extra Vergine di Oliva dei piccoli olivicultori nazionali.
Cinque etichette, due formati (250 e 500 mL), solo bottiglie dal vetro scuro che blocca, praticamente, i raggi UV che, si sà, alterano la conservazione.
Utilizzo dell’azoto al posto dell’aria durante l’imbottigliamento per garantire una più lunga conservazione degli aromi e azzerare l’ossidazione fino al momento del consumo.